Atalanta, Reja tra gioia e delusione: "C'è rammarico, ma resta una grande prestazione"
Atalanta, Reja tra gioia e delusione: "C'è rammarico, ma resta una grande prestazione"

Tra gioia e delusione. Edoardo Reja non riesce a nascondere il malcontento per una vittoria meritata e sfuggita negli ultimi minuti alla sua Atalanta contro la Roma di Luciano Spalletti. Sotto di due reti, la sua Dea ha avuto il merito di crederci e ribaltare la situazione fino al 3-2 che sembrava regalare ai neroazzurri il tanto agognato successo. Tuttavia, il guizzo di Totti a pochi minuti dal fischio finale, ha riportato il risultato in parità, lasciando l'amaro in bocca al tecnico friulano ed al popolo bergamasco. 

Al termine della gara, questa la reazione in conferenza stampa di Reja"Due punti persi o uno guadagnato? Sul 2-0 contro una Roma così era difficile, invece ci abbiamo creduto. Il rammarico è sul 3-2 non aver sfruttato quelle due occasioni. Abbiamo sfruttato bene le ripartenze e quelle situazioni sugli esterni, abbiamo avute 3 palle gol sul 3-2 che probabilmente potevamo sfruttare meglio per chiudere la gara. Resta al di là di tutto una grande prestazione".

Visibilmente soddisfatto anche Marco Borriello, ex di giornata che ha deciso la gara con una doppietta. Queste, al termine della gara, le sue parole: "Dovete capire che quando non ci sono non è per demeriti, ma per delle gerarchie da rispettare, mi sono sempre allenato e oggi ho avuto la fortuna di farmi notare. È un discorso molto lungo, ora sto avendo possibilità, con una grande famiglia e un grande pubblico, ho tutte le carte per iniziare una nuova carriera, ho perso 7 kg in tre mesi, mi sento un ragazzino. Potete vederlo anche in campo, sono più agile, l'età nel calcio conta relativamente. Sto per iniziare una nuova carriera".

Sul dispiacere che ha provocato alla Roma, che ha interrotto la rincorsa al Napoli: "Mi è capitato di far gol spesso contro di loro, è un caso, forse. Però ho un buon rapporto con Sabatini, a livello professionale non ha mai puntato su di me, sono andato sempre in prestito. Oggi mi sono preso una bella soddisfazione, mi spiace per la Roma e per la sua gente, che amo, ma spero che la Roma possa raggiungere comunque la Champions League". Infine un parere su Totti, suo ex compagno di squadra: "Sta facendo parlare il campo, finché fa queste prestazioni perché deve smettere? Sta facendo, fa. Che deve fare di più? Spero che giochi almeno un altro paio d'anni". 

VAVEL Logo