Stage Italia, Mancini in conferenza: "Serve per ritrovarsi dopo quattro mesi"

Stage Italia, Mancini in conferenza: "Serve per ritrovarsi dopo quattro mesi"

Le parole del ct azzurro: "E' uno stage per il quale ringraziamo i club con cui abbiamo trovato gli accordi. Serve per ritrovarsi dopo quattro mesi, per vederci".

ari-radice
Arianna Radice

Roberto Mancini ha parlato in conferenza stampa per presentare lo stage azzurro in programma oggi e domani. Tanti i temi affrontati, andiamo a sentire!

STAGE - "E' uno stage per il quale ringraziamo i club con cui abbiamo trovato gli accordi. Serve per ritrovarsi dopo quattro mesi, per vederci. Per vedere qualcuno che non ho ancora visto".

ZANIOLO ED IL SUO MOMENTO SUPER - "Il ragazzo sta migliorando partita dopo partita, è una buona cosa per noi. A settembre non giocava, ora è titolare nella Roma così come altri. La speranza è che lui e altri giovani continuino a giocare e a migliorare. Ero positivo a settembre, lo sono anche ora. Se giochi nella Roma e in Champions League, puoi giocare anche in Nazionale".

QUAGLIARELLA - "Quagliarella sta giocando bene, è capocannoniere, se lo merita. E' sempre stato forte, sa benissimo però che potrà esserci o no. Se poteva stare nella nostra Samp. In panchina si.."

BALOTELLI - "Noi seguiamo tutti, non perdiamo di vista nessuno. Mario fa parte del gruppo, dipende da lui e non da me. Ora è andato a Marsiglia, ha giocato due partite negli ultimi quattro o cinque mesi e, in questo momento, sono poche".

CUTRONE - "Avrà un futuro in Nazionale ed è sotto la nostra osservazione. Ci sarà nel prossimo. La speranza è chi ora non fa tanti gol possa riprendere a segnare". 

LA CRISI DELL'INTER - "Durante la stagione ci sono momenti difficili per tutti. L'Inter è comunque ancora terza, può migliorare. Questo è il calcio, è un momento difficile, ma deve tener duro".

JUVENTUS ED I GOL SUBITI - "È chiaro che calciatori come Bonucci e Chiellini sono importanti, le loro assenze pesano. Poi sono capitate a mercate in corso, con l'addio di Benatia. Ma credo che si riprenderanno".

I CONVOCATI

Portieri: Gianluigi Donnarumma (Milan), Alex Meret (Napoli), Salvatore Sirigu (Torino);

Difensori: Alessandro Bastoni (Parma), Cristiano Biraghi (Fiorentina), Giorgio Chiellini (Juventus), Andrea Conti (Milan), Domenico Criscito (Genoa), Mattia De Sciglio (Juventus), Alessandro Florenzi (Roma), Armando Izzo (Torino), Manuel Lazzari (Spal), Alessio Romagnoli (Milan), Leonardo Spinazzola (Juventus);

Centrocampisti: Nicolò Barella (Cagliari), Marco Benassi (Fiorentina), Bryan Cristante (Roma), Roberto Gagliardini (Inter), Lorenzo Pellegrini (Roma), Stefano Sensi (Sassuolo), Sandro Tonali (Brescia), Nicolò Zaniolo (Roma);

Attaccanti: Domenico Berardi (Sassuolo), Federico Bernardeschi (Juventus), Federico Chiesa (Fiorentina), Stephan El Shaarawy (Roma), Roberto Inglese (Parma), Lorenzo Insigne (Napoli), Moise Bioty Kean (Juventus), Kevin Lasagna (Udinese), Matteo Politano (Inter), Fabio Quagliarella (Sampdoria).

VAVEL Logo