Serie B - Il pagellone di fine anno: le big
profilo Twitter Lega B

Si sta per chiudere un 2017 ricco di eventi sportivi emozionanti e, come di consueto, ci ritroviamo a tirare le somme di una prima parte di stagione per le ventidue del campionato cadetto. In questa prima parte della nostra rubrica ci ritroveremo a parlare delle big, quelle formazioni che cioè hanno brillato sia sotto il profilo delle prestazioni che per i punti conquistati:

PALERMO: voto 8. C'è poco da dire sui siciliani, in assoluto squadra più forte della Serie B per rosa e per risultati ottenuti. Con i primi 39 punti conquistati, infatti, il Palermo ha impressionato per cinismo e portata offensiva, confermandosi come la prima candidata per la promozione finale. La rosa è importante, Tedino è stato però bravo ad armonizzare i nuovi volti con i calciatori già presenti. 

FROSINONE: voto 7,5. La gestione-Longo sta lentamente dando i suoi frutti. Nonostante qualche pareggio di troppo, infatti, i ciociari hanno conquistato punti importanti, staccando le inseguitrici e tenendo il passo del Palermo. Per il nuovo anno, il Frosinone dovrà essere più cinico soprattutto nelle sfide casalinghe, costruendo al Benito Stirpe la promozione diretta in A.

EMPOLI: voto 6,5. Un voto forse troppo basso considerando l'attuale terzo posto in classifica, ma inevitabile considerando le ultime vicende societarie. L'esonero di Vivarini appare ancora come un grande punto interrogativo, i toscani hanno saputo però superare la bufera. La rosa è tra le più forti della Serie B, la promozione dovrà essere un imperativo categorico.

BARI: voto 7. Sembrava impossibile, eppure i galletti sono riusciti a restare nelle posizioni nobili. Differentemente da quanto visto nelle precedenti stagioni, i biancorossi hanno confermato le buone cose viste nelle prime uscite, guidati da un Fabio Grosso che sta smentendo sempre più gli scettici. Le prossime sfide saranno decisive per capire fin dove può arrivare il Bari.

PARMA: voto 7. I quattro pareggi consecutivi non hanno cancellato le cose buone viste nella prima parte di stagione, con la neo-promossa ducale pronta a restare saldamente nel treno playoff. Nonostante una rosa non eccelsa, ma solida, il Parma continua a stupire e sembra non avere affatto voglia di smettere..

CREMONESE: voto 7. Discorso analogo per i ragazzi di Attilio Tesser, sorprendenti in attacco e ballerini in difesa. Facendo leva sull'esperienza del proprio tecnico e su qualche profilo importante, la Cremonese sembra decisa a ripetersi anche nel 2018, dando filo da torcere alle formazioni meglio piazzate.

CITTADELLA: voto 6,5. Per il secondo anno di fila, in alto. Non potrebbe essere definito diversamente il momento del Cittadella, anche in questa stagione pronto a dire la propria nelle posizioni nobili di classifica. Non una rosa eccelsa, ma un gruppo coeso ed arcigno.

SPEZIA: voto 7,5. Mezzo voto in più per il finale di anno, una perentoria ascesa verso le posizioni nobili della classifica. I liguri sono una formazione davvero ostica da affrontare e per il 2018 l'obiettivo sarà quello di non abbassare i ritmi. 

VAVEL Logo