Milan - Udinese, le parole di Gattuso ed i convocati rossoneri

Milan - Udinese, le parole di Gattuso ed i convocati rossoneri

Alla vigilia della gara contro i bianconeri ecco le parole del tecnico rossonero: "veniamo da due risultati negativi, ma il gruppo mi fa ben sperare, la squadra è viva e ce la sta mettendo tutto. Siamo vivi, non siamo morti". 

ari-radice
Arianna Radice

Domani sera il Milan ritornerà già in campo contro l'Udinese. Neanche il tempo di metabolizzare la sconfitta contro la Sampdoria che i rossoneri saranno impegnati nell'anticipo di questa 30esima giornata di Serie A. Gennaro Gattuso ha parlato in conferenza stampa per presentare la partita, andiamo a sentire le sue parole!

IL MOMENTO NEGATIVO - "Veniamo da due risultati negativi, ma il gruppo mi fa ben sperare, la squadra è viva e ce la sta mettendo tutto. Siamo vivi, non siamo morti". 

ANCORA SUL MOMENTO - "Anche quando abbiamo vinto 5 gare di fila non sempre abbiamo giocato bene. Nei secondi tempi contro Inter e Samp abbiamo fatto meglio che in altre partite che abbiamo vinto. Sono tranquillo per quello che si respira nello spogliatoio".

LE PROTESTE DI SABATO SERA - "Non cerco nessun alibi. Come si studiano gli avversari, bisogna studiare anche come sono gli arbitri. Orsato è uno che fischia poco, lascia molto correre. C'erano due episodi borderline, ma vanno accettati".

DONNARUMMA - "Le critiche ci stanno. L'ho visto bene, ci ha messo la faccia e si è assunto la responsabilità. E' un errore che può stare, capita".

CAMBIO MODULO - "Per ora lo avete visto a partite in corso, vedremo nelle prossime partite. Doppia punta? Vediamo domani".

LA CLASSIFICA - "Dobbiamo pensare solo a vincere domani, non pensiamo alle altre squadre in lotta con noi. Pensiamo solo a casa nostra, poi vediamo cosa succederà".

KESSIE - "Vi sorprendete che Biglia si è seduto di fianco a Kessie dopo la sostituzione? Non è un segnale, dopo il ritorno dalla nazionale ha abbracciato Lucas davanti a tutti, ma non c'è nessun problema adesso".

PAQUETA' - "Fino a due settimane fa mi dicevate che era stanco, oggi è uscito che ho litigato con Leo perchè non l'ho fatto giocare a Genova".

LE SCONFITTE - "Io vivo meglio le sconfitte che le vittorie. Quando vedo i giocatori che si deprimono, non rompo loro le scatole. A me piace analizzare e stare vicino ai miei ragazzi".

I CONVOCATI ROSSONERI 

PORTIERI: Donnarumma A., Donnarumma G., Reina
DIFENSORI: Abate, Calabria, Caldara, Laxalt, Musacchio, Rodriguez, Romagnoli, Strinic, Zapata
CENTROCAMPISTI: Bakayoko, Bertolacci, Biglia, Kessie, Mauri, Montolivo, Paquetá
ATTACCANTI: Borini, Calhanoglu, Castillejo, Cutrone, Piatek, Suso.

VAVEL Logo