Novara vince la Regular Season e si qualifica per la prossima Champions League

L'Igor Gorgonzola Novara ha vinto la Regular Season del campionato di pallavolo femminile di serie A1, qualificandosi per la prossima Champions League. Le piemontesi hanno raggiunto la matematica certezza ieri sera, imponendosi in trasferta per 3-1 al PalaNorda (definito dal tecnico Luciano Pedullà la "Scala" del volley) sulla Foppapedretti Bergamo. Novara potrà ora concentrarsi sul prossimo obiettivo, i Playoff Scudetto, con dalla sua il vantaggio del fattore campo. Se si vuol trovare un neo nella stagione delle biancoazzurre, questo è rappresentato dall'eliminazione in Europa. Ma questo significherebbe andare a cercare il pelo nell'uovo, per una squadra che ha dominato finora il campionato e vinto la Coppa Italia. Una società che è nata 3 anni fa ed in poco tempo si è portata ai vertici del volley nazionale, non è cosa da poco.

La presidenza di Suor Giovanna Saporiti è garanzia di serietà e professionalità per l'ambiente e gli sponsor. Novara non è solo la formazione che milita in serie A1 femminile, ma tante compagini che partecipano alle categorie giovanili; un serbatoio da cui pescare i talenti di domani. Nel plasmare l'attuale squadra è stata determinante la scelta di affidare la panchina a Luciano Pedullà. Quest'ultimo subentrato a Colombo durante lo scorso campionato, è riuscito a infondere fiducia ad una squadra in difficoltà, portandola a sorpresa in semifinale scudetto. Lo step successivo è stato rinforzare la squadra per tentare l'assalto al tricolore. I dirigenti piemontesi sono stati bravi a scommettere su Kimberly Hill, quando nessuno poteva sapere che sarebbe diventata la schiacciatrice campione del Mondo ed Mvp della rassegna, così come sulla voglia di riscatto di Alexandra Klineman. Nel ruolo di libero il ritorno di Stefania Sansonna finora ha garantito qualità in seconda linea. Al centro Martina Guiggi si è rivelata devastante a muro e sta crescendo pure Cristina Chirichella. In palleggio Noemi Signorile è tornata ricaricata positivamente dalla rassegna iridata, completa il reparto Mina Kim. Nel ruolo di opposto il ritorno di Katerina Barun ha offerto qualità in attacco, avere una simile freccia al proprio arco non guasta mai. I Playoff sono un campionato a parte, solo per quanto visto finora non sarà facile aver ragione di questa squadra.

VAVEL Logo