Questo articolo è zona franca utilizzando la piattaforma e rappresenta solo l'opinione del suo autore
Una Lazio cinica e fortunata schianta l’Inter

Una Lazio cinica e fortunata schianta l’Inter

Nella gara infrasettimanale tra Inter e Lazio i biancocelesti di Vladimir Petkovic superano i neroazzurri di Stramaccioni. Un autogoal di Ranocchia, il rigore di Hernanes e la perla di Onazi, consentono ai laziali di agganciare la Roma in campionato e di credere ancora nella qualificazione all’Europa League.

matteovitale
Matteo Vitale

LA PARTITA- Il match parte subito in salita per i romani. L’Inter appare più attiva e frasca. Già al ‘2 minuto i neroazzurri vanno vicino al goal con una sassata di Alvarez, ma Marchetti gli nega la gioia del goal. I milanesi continuano ad attaccare ed appaiono più propensi all’attacco rispetto agli avversari. Al ’21 però, dopo un palleggio prolungato sulla destra, Candreva mette in mezzo un bel cross sul quale un colpevole Handanovic va a vuoto, la palla carambola sulla schiena di Ranocchia e si insacca in rete. L’Inter accusa il colpo ed appena due minuti dopo, al ’23, Candreva si divora il goal del raddoppio dopo un contropiede da manuale. Alla mezz’ora l’Inter ripiomba nel vortice degli infortuni, Jonathan casca in malo modo ed è costretto a lasciare spazio a Benassi. La Lazio sembra messa meglio in campo, ma è l’Inter che al ’33 riporta il match in pareggio. Con la difesa immobile, Alvarez sfrutta il cross dalla sinistra di Pereira e con un incornata insacca la palla sotto la traversa. Nel finale di primo tempo succede di tutto. Prima l’Inter va vicino al vantaggio con Cambiasso trovando la splendida risposta di Marchetti che devia sul palo, poi Hernanes trasforma il rigore dell’ 1 a 2 al ‘45.
Come nel primo tempo anche nel secondo l’Inter parte meglio, ma la sfortuna non abbandona i neroazzuri e Ranocchia è costretto ad abbandonare il campo per infortunio. Al suo posto entra Pasa (classe 94). Al ’60 Petkovic intuisce che deve cambiare qualcosa ed inserisce Onazi al posto di Ledesma e Gonzales al posto di Floccari. Al ’70 Cana concede il rigore del possibile pareggio, ma Alvarez scivola e spara alto. La partita la chiude Onazi. Il nigeriano tira una botta incredibile dai 30 metri che si insacca all’incrocio dei pali e tiene ancora vive le speranze europee dei laziali.

DICHIARAZIONI- Nel post partita il tecnico romano Andrea Stramaccioni interviene a Sky e si sofferma sugli episodi che hanno condizionato la stagione e la partita dell’Inter: “Abbiamo perso, ma non meritavamo questa sconfitta. Anche il mio amico Petkovic ha ammesso che l’Inter doveva fare risultato […]Abbiamo perso anche Jonathan per un infortunio alla spalla. Tanti episodi avversi […] emblema del nostro periodo negativo”
In casa Lazio invece tira tutta un’altra aria e Petkovic, in conferenza stampa, dice di credere ancora nell’Europa League: “Stiamo giocando molto bene […]Ora siamo in tre squadre a lottare per l’Europa League, se vinciamo le ultime due sono sicuro che ce la possiamo fare [...] E' inutile piangere sul latte versato, sono ottimista”. Candreva dalla sua spende già due parole sulla finale di Coppa Italia: “E’ stata una grande vittoria […] Il derby? Vale una stagione”.

VAVEL Logo